Valutazione: 0/5 (0 Voti)

L’estensione delle indicazioni è sempre più frequente, soprattutto da quando l’industria ha impiegato su vasta scala la strategia di selezionare una prima indicazione piuttosto ristretta, preferibilmente una patologia orfana, per accelerare l’accesso al mercato e per negoziare un prezzo appetibile, secondo la nota equivalenza pochi pazienti = alto prezzo. Un buon punto di partenza da difendere quando si negoziano indicazioni ben più ampie. Secondo la legge, a un allargamento delle indicazioni deve corrispondere una rinegoziazione di prezzo. Magari un aumento dello sconto “confidenziale”.

 

Tuttavia la riduzione di prezzo del farmaco non sempre risponde pienamente alla domanda se il costo sia giustificato dal beneficio incrementale per ogni singola indicazione. Immaginiamo (rimanendo ben ancorati a terra) il caso di un farmaco inizialmente indicato in una malattia orfana senza alternative e, successivamente, in una indicazione allargata con un beneficio equiparabile a terapia già in prontuario. Il prezzo riconosciuto, per quanto scontato, potrebbe essere sovrastimato. E non di poco considerando che dovrebbe essere uguale o, meglio, inferiore al costo già rimborsato

In un articolo recentemente comparso su JAMA, Bach propone di fissare un prezzo differente per indicazione in ragione del beneficio incrementale offerto. Gli esempi citati per alcuni farmaci oncologici sono piuttosto interessanti. Il costo mensile di trattamento (attenzione: prezzi americani) di trastuzumab nel trattamento del carcinoma mammario avanzato dovrebbe essere un quarto rispetto alla terapia adiuvante del carcinoma mammario, visto che il guadagno di OS mediana è di 0,4 anni verso 1,99. Ancora più clamoroso il caso di cetuximab: un buon motivo per leggere l’articolo!

Secondo Bach, stabilire un prezzo per indicazione è tecnicamente fattibile. Negli USA, forse: ma in Italia? In effetti ci sono esempi di sconti (ovviamente confidenziali) differenziati per indicazione … ma la domanda rimane intrigante.


 

Bach PB. Indication-Specific Pricing for Cancer Drugs. JAMA 2014; 312:1629-30. doi:10.1001/jama.2014.13235.

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Visite agli articoli
917016

Copyright © 2016 - Gruppo Poliartes srl

Su questo sito usiamo i cookies. Per approfondire leggi l'Informativa sui cookies, per accettare clicca su OK.