NEWS

  • Economia del Farmaco 2016

    Ranica (BG), 10-11 maggio 2016 - ECM: E’ un evento ECM del piano formativo 2015 dell’Istituto di Ricerche Farmacologico “M. Negri” quale Provider ECM accreditato Regione Lombardia. I crediti ottenuti con la partecipazione al congresso, destinato ai medici chirurghi, farmacisti e biologi, sono riconosciuti su tutto il territorio nazionale.
    Scarica il programma >

    Leggi tutto
  • 1
  • 2

Dalla letteratura

• Schlanker M, Garattini S, Holm S, et al.
Incremental cost per quay-adjusted life year gained? The need for alternative methods to evaluate medical interventions for ultra-rare disorders.
J Comp Eff Res 2014; 3:399-422.
Emerge la necessità di sviluppare una nuova metodologia per definire il “value for money” delle Ultra Rare Disorders secondo la prospettiva della società.
Garattini L, Curto A, van der Vooren K.
Italian risk-sharing agreements on drugs: are they worthwhile?
Eur J Health Econ. 2014.
http://link.springer.com/article/10.1007%2Fs10198-014-0585-5
L'esperienza maturata in Italia dal 2006 ad oggi davvero suggerisce di proseguire sulla strada verso la fattoria dei registri?
Neumann PJ.
Where are we on "risk-sharing" agreements?

Value Health. 2013;16:701-702.
doi:10.1016/j.jval.2013.04.012
Garrison LPJ, Towse A, Briggs A et al.
Performance-Based Risk-Sharing Arrangements-Good Practices for Design, Implementation, and Evaluation: Report of the ISPOR Good Practices for Performance-Based Risk-Sharing Arrangements Task Force.

Value Health. 2013;16:703-719.
doi:10.1016/j.jval.2013.04.011
Un gruppo di lavoro internazionale ha lavorato due anni per fare il punto sul "risk-sharing", cominciando dalla tassonomia e valutando le esperienze in UK, Francia, Olanda, USA e Italia. Il gruppo propone un nuovo acronimo: PBRSA (Performance-Based Risk-Sharing Arrangements) tutt'altro che semplice da memorizzare e pronunciare. Per il resto … questi accordi sono appealing ma difficili da mettere in pratica, perché richiedono un attento bilanciamento di interessi non necessariamente in sintonia fra loro. In conclusione: una metodologia in evoluzione.
Maison P, Zanetti L, Solesse A, et al.
The ISPEP group of the French National Authority for Health, The public health benefit of medicines: How it has been assessed in France? The principles and results of five years' experience.

Health Policy
doi:10.1016/j.healthpol.2013.04.007.
(http://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0168851013001048)
In Francia, il beneficio per la salute pubblica (PHB) è uno dei criteri utilizzati per il rimborso dei medicinali. Il metodo semi-quantitativo utilizzato include tre dimensioni: la capacità di un farmaco di migliorare lo stato di salute della popolazione, l'adeguatezza a coprire le esigenze di salute pubblica, e l'impatto sul servizio sanitario. Ebbene, il PHB è stato "basso" per il 88% di 530 farmaci valutati dal 2005 al 2010, "medio" per il 10%, e "alto" in un solo caso. Secondo gli AA l'alto livello di incertezza al momento della prima valutazione di un farmaco ne richiede una successiva rivalutazione con studi post-marketing.
Frank G. Sandmann, Margreet G. Franken, Adri Steenhoek, Marc A. Koopmanschap.
Do reassessments reduce the uncertainty of decision making? Reviewing reimbursement reports and economic evaluations of three expensive drugs over time
.
Health Policy, Available online 28 April 2013
http://dx.doi.org/10.1016/j.healthpol.2013.03.006
Non è certo una scoperta che con il tempo si acquisiscono nuove evidenze … ma è un articolo utile per sollecitare le autorità sanitarie a rinegoziare rimborso e prezzi dopo due anni dall'AIC.
Antonio Giulio de Belvisa, Ferrè Francesca, Specchia Maria Lucia, Valerio Luca, Fattore Giovanni, Ricciardi Walter.
The financial crisis in Italy:
Implications for the healthcare sector
.
Health Policy, 30/4/2012
http://dx.doi.org/10.1016/j.healthpol.2012.04.003
Una riflessione sull’impatto della crisi sulla sanità italiana e I rischi a lungo termine connessi ai continui tagli di spesa, a cominciare dalle diseguaglianza interregionali per l’accesso alle cure.
Hawkes N.
Avastin is as effective as Lucentis for wet AMD and could save NHS £84m a year, study shows.

BMJ 2012;344:e3275 doi: 10.1136/bmj.e3275
Continua il dibattito sul’impiego off-label di bevacizumab nella degenerazione maculare legata all'età (AMD).
Garcia Rada A.
New legislation transforms Spain’s health system from universal access to one based on employment

BMJ 2012;344:e3196 doi: 10.1136/bmj.e3196
Verso il passaggio dall’universalismo assistenziale alle assicurazioni private. Una riforma dovuta solo alla crisi economica?
Downing N et al.
Regulatory Review of Novel Therapeutics — Comparison of Three Regulatory Agencies

N Engl J Med 16/5/2012;
http://www.nejm.org/doi/full/10.1056/
NEJMsa1200223#t=article
L’analisi di 510 domande di registrazione relative al periodo 2001-2010 ha rivelato che la FDA è più rapida di EMA (circa 2 mesi) e dell’autorità sanitaria canadese (un mese e mezzo)
Oriana Ciani, Rosanna Tarricone, Aleksandra Torbica
Diffusion and use of health technology assessment in policy making: What lessons for decentralized health care systems?
Health Policy, 2012. In press.http://dx.doi.org/10.1016/j.healthpol.2012.09.017 
HTA in Italia: un panorama frammentato che deve essere ripensato.
Gli autori arrivano alle stesse conclusioni dell'articolo pubblicato su QF 17 dello scorso marzo (http://quadernidifarmacoeconomia.com/index.php?option=com_content&view=article&id=292:n17-polsan&catid=88:n17&Itemid=312)
Henschke C, Sundmacher L, Busse R.
Structural changes in the German pharmaceutical market: Price setting mechanisms based on the early benefit evaluation. Health Policy.
http://dx.doi.org/10.1016/j.healthpol.2012.12.005
Dal 2011 anche in Germania i produttori di farmaci devono dimostrare il beneficio terapeutico addizionale rispetto alle alternative già in commercio. Un cambio strutturale che influisce anche sulle decisioni di prezzo e rimborso in altri paesi europei.

 


DOI –Digital Object Identifier
DOI può essere impiegato per citare e collegare in modo permanente documenti elettronici con la garanzia che il riferimento non cambierà mai.
Per trovare un documento tramite il DOI:
Copiare il DOI del documento che si desidera aprire. Ad esempio:10.1016/j.healthpol.2012.03.003
Aprire il sito: http://dx.doi.org
Inserire l'intero DOI nella casella di testo, e quindi premere “Go”

Archivio QF preview

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 Economia del Farmaco

2016

  Guarda le presentazioni > 
Visite agli articoli
465271

Copyright © 2016 - Gruppo Poliartes srl

Su questo sito usiamo i cookies. Per approfondire leggi l'Informativa sui cookies, per accettare clicca su OK.